Sei qui:  / Blog / Condé Nast, licenziamenti e sciopero sospesi. Alg: «Ora il tavolo sindacale per salvare i tre posti di lavoro»

Condé Nast, licenziamenti e sciopero sospesi. Alg: «Ora il tavolo sindacale per salvare i tre posti di lavoro»

 
L’accordo dopo il presidio di protesta di lavoratori e sindacato sotto la sede dell’azienda. Soddisfatto il presidente della Lombarda, Paolo Perucchini: «L’editore faccia un ulteriore passo rendendosi disponibile ad individuare percorsi di ricollocamento», commenta.
Condé Nast ha temporaneamente sospeso il licenziamento delle tre colleghe alle quali era stata consegnata nei giorni scorsi la lettera di avvio della procedura. La decisione è frutto di un’intesa tra azienda e Comitato di redazione, che a sua volta ha sospeso lo sciopero a oltranza proclamato martedì, in vista di un incontro sindacale che si terrà la prossima settimana alla presenza della Federazione Nazionale della Stampa e dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti.

L’accordo arriva dopo lo sciopero iniziato dalla redazione e al termine del presidio organizzato questa mattina a Milano, sotto la sede di Condé Nast, da Cdr e ALG. Il sindacato lombardo dei giornalisti ha convocato per l’occasione un consiglio direttivo straordinario e, come gesto di solidarietà ai colleghi, anche la consulta dei Cdr e dei fiduciari della Lombardia.

«Apprendiamo con soddisfazione la decisione dell’azienda di sospendere la procedura di licenziamento delle colleghe. Auspichiamo ora che Condé Nast faccia un ulteriore passo nei confronti delle tre giornaliste rendendosi disponibile, al tavolo sindacale, ad individuare percorsi di ricollocamento interni alle testate del gruppo. A nostro parere, ci sono tutti gli spazi e tutte le opportunità per procedere al salvataggio di questi tre posti di lavoro», ha affermato il presidente dell’ALG , Paolo Perucchini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE