Sei qui:  / Articoli / Informazione / Borse di dottorato dedicate a Giulio Regeni per proseguire il suo impegno alla vigilia del 25 gennaio

Borse di dottorato dedicate a Giulio Regeni per proseguire il suo impegno alla vigilia del 25 gennaio

 

Il 12 gennaio l’Università Federico II di Napoli, alla presenza del Rettore Gaetano Manfredi, di molti docenti e di numerosissimi dottorandi, ha ospitato un’assemblea del Comitato nazionale per la valorizzazione del dottorato di ricerca. In quella occasione è stato presentato l’ordine del giorno recentemente approvato dalla Camera dei deputati che impegna il governo a predisporre un fondo presso il MIUR per cofinanziare l’attivazione di almeno una borsa di dottorato intitolata a Giulio Regeni in ogni Ateneo italiano. Il Rettore Manfredi, anche a nome della Conferenza dei Rettori, ha assicurato la volontà, anche indipendentemente dall’eventuale finanziamento ministeriale, di tutti gli Atenei.

Alla fine dell’incontro il professor Giovanni Sannia, coordinatore del dottorato in Biotecnologie ha proposto al Collegio dei docenti un’immediata attivazione, proponendo che dal prossimo  bando di Dottorato una delle borse sia intestata a Giulio Regeni.

“Sarebbe molto bello” – ha aggiunto il professor Sannia – “se, nel prossimo bando di borse di dottorato dell’Ateneo Federico II, oltre alla borsa aggiuntiva che l’Ateneo dedicherà alla memoria di Giulio Regeni, ci possano essere almeno altre 12 borse (una per ogni nostro dottorato) dedicate allo stesso modo”.

Dalle prime mail di risposta, pare che l’adesione del Collegio dei docenti sia praticamente unanime.

Alla vigilia del 25 gennaio, quando alle 19.41 decine di fiaccole illumineranno l’Italia a due anni dalla scomparsa di Giulio al Cairo per continuare a chiedere “Verità per Giulio Regeni”, a Napoli si è trovato un bellissimo modo per ricordare che la memoria – quella che affianca la verità e non la sostituisce – è un valore importante da trasmettere e che il nome e l’esempio di Giulio Regeni rappresentano un forte segnale della libertà e indipendenza della scienza e della ricerca.

Per conoscere tutte le iniziative promosse il 25 gennaio si possono seguire gli aggiornamenti al link https://www.amnesty.it/2annisenzagiulio/.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*