Sei qui:  / Articoli / Informazione / Rocchelli-Mironov. Individuato uno dei responsabili. Fnsi: “un primo importante passo”

Rocchelli-Mironov. Individuato uno dei responsabili. Fnsi: “un primo importante passo”

 

Svolta nell’inchiesta sul fotoreporter italiano ucciso 3 anni fa mentre documentava la guerra nel Donbass, nell’Ucraina orientale.  Questa mattina a Bologna personale del R.O.S. – Reparto Anticrimine di Milano ha arrestato un cittadino italo-ucraino, ritenuto responsabile, in concorso con altri non ancora identificati, dell’omicidio di Andrea Rocchelli, dell’interprete russo Andrej Mironov e del ferimento del foto-reporter francese William Roguelon, avvenuti il 24 maggio 2014 a Sloviansk.

“Il nostro grazie – scrive in una nota la Federazione Nazionale Stampa Italiana e l’Associazione Lombarda Giornalisti – va a chi, anche in questi mesi, non ha mai smesso di dare voce e forza alla battaglia per la verità intrapresa dalla famiglia Rocchelli e dal legale Alessandra Ballerini.
“Le notizie di oggi sono un primo, importante passo, ma ovviamente avranno bisogno di altri riscontri e di una stretta collaborazione con le autorità ucraine. Da parte nostra, come sempre, restiamo a disposizione della famiglia Rocchelli per qualsiasi ulteriore iniziativa che vada nella direzione della ricerca della verità e della giustizia.
Un impegno che conoscerà un nuovo appuntamento il prossimo 6 luglio a Roma, presso la Fnsi, quando la signora Luciana Alpi presenterà la nuova edizione del libro “Esecuzione con depistaggio di Stato” e chiederà alle istituzioni di compiere ogni sforzo per arrivare a svelare non solo esecutori e mandanti, ma anche e soprattutto i depistatori che hanno inquinato e sviato il corso delle indagini, impedendo di scovare la mente e il braccio delle esecuzioni di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE