Sei qui:  / News / “Basta con i fascismi”. Il 27 maggio, in tutta Italia, Giornata antifascista promossa dall’ANPI

“Basta con i fascismi”. Il 27 maggio, in tutta Italia, Giornata antifascista promossa dall’ANPI

 

Un’iniziativa unica nel suo genere che segna un ulteriore e importante passo in avanti della nostra Associazione sul fronte del contrasto giuridico, sociale e culturale ai fascismi”. Con queste parole Carlo Smuraglia, Presidente nazionale ANPI, lancia la Giornata antifascista che si svolgerà in tutta Italia sabato 27 maggio.  Una iniziativa che intende costruire nel Paese una diffusa coscienza nazionale sul problema dell’intensificarsi del fenomeno e della minaccia neofascista in Italia e nel mondo, dei razzismi, della xenofobia e sulla necessità, quindi, di una piena attuazione dei principi e dei valori della Costituzione nata dalla Resistenza. In Italia, in particolare, assistiamo a sempre più diffuse manifestazioni di apologia del fascismo, come il recente raduno al Cimitero maggiore di Milano in onore dei repubblichini di Salò, che sembrano non avere adeguate risposte e attenzione da parte delle istituzioni e della politica. Ancora più grave è l’impatto sulle giovani generazioni delle dimostrazioni di forza e odio che imperversano in modo particolarmente preoccupante nel web: su Facebook, secondo l’inchiesta del quindicinale dell’ANPI www.patriaindipendente.it  sono 500 le pagine apologetiche del fascismo e del razzismo.

L’ANPI il 27 maggio, con iniziative in tutta Italia, tra le quali il seminario nazionale a Roma dal titolo “Essere antifascisti, oggi” lancerà l’allarme e ragionerà su ciò che è urgente fare subito, sul piano di una incisiva attivazione legislativa, culturale e sociale, per arginare l’aberrante avanzata nera.

Aderiscono alla Giornata, tra gli altri, ARCI, CGIL e Libertà e Giustizia.

Sul sito www.anpi.it  sono disponibili informazioni e programmi delle iniziative.

Nel corso del Seminario nazionale “Essere antifascisti, oggi” prenderanno la parola, tra gli altri, Carlo Smuraglia, Piero Ignazi, Nadia Urbinati, Amalia Signorelli e il Sindaco di Udine, Furio Honsell.

Saranno presenti Susanna Camusso, Segretario Generale della CGIL e Francesca Chiavacci, Presidente Nazionale ARCI.

Sono stati invitati esponenti del mondo della politica e rappresentanti delle Istituzioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE