Sei qui:  / Articoli / Esteri / Minacce e Vittime / Yemen, gli huthi condannano a morte un giornalista

Yemen, gli huthi condannano a morte un giornalista

 

Dallo Yemen devastato da due anni dall’oscuratissimo conflitto tra il gruppo armato huthi di orientamento sciita e una coalizione di stati sunniti guidata dall’Arabia Saudita, soprattutto quest’ultima responsabile di ripetuti crimini di guerra e dell’impiego di armi vietate come le bombe a grappolo, arriva la notizia della condanna a morte di un giornalista.
Si tratta di Yahya al-Jubaihi, in carcere dallo scorso settembre per aver avuto contatti con le forze della coalizione a guida saudita. Un’accusa tutta da dimostrare, e non dimostrata durante il processo sommario che si è svolto a Sana’a, la capitale dello Yemen sotto il controllo degli huthi.

Secondo Amnesty International, almeno altri 10 giornalisti si trovano nelle prigioni degli huthi, in alcuni casi da due anni, senza processo e soprattutto senza contatti con avvocati e familiari.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE