Sei qui:  / Blog / Gabriele Del Grande è libero: “sono stato vittima di violenza istituzionale”

Gabriele Del Grande è libero: “sono stato vittima di violenza istituzionale”

 

Al quindicesimo giorno dopo l’arresto la liberazione e il rientro in Italia: “Un pensiero a tutti i detenuti e ai giornalisti in condizioni peggiori della mia”

“Sono stato vittima di una violenza istituzionale. Quello che mi è successo è illegale, un giornalista privato della libertà mentre sta svolgendo un lavoro in un Paese amico. Un pensiero caro a tutti i detenuti e ai giornalisti che in Turchia e in altri Paesi sono in condizioni peggiori della mia. Ora vado a mangiare, dopo sette giorni di sciopero della fame ne ho bisogno – ha aggiunto sorridendo – Ancora non ho capito perché sono stato fermato. Ci tengo a dirlo che non mi è stato torto un capello e nessuno mi ha mai mancato di rispetto. Sono stato fermato da agenti in borghese. Ho saputo che sarei stato liberato stanotte”. Queste le parole di Gabriele Del Grande al suo arrivo in aeroporto, a Bologna, questa mattina.

Ad annunciare la liberazione e il rientro del blogger e documentarista, arrestato dalle autorità turche nel sud del paese il 9 aprile scorso mentre lavorava al suo prossimo libro, “Un partigiano mi disse”, il ministro dell’Interno Angelino Alfano, che alle 7.31 di oggi… Continua su cartadiroma 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE