Sei qui:  / Articoli / Esteri / Minacce e Vittime / Messico, la stagione di caccia al giornalista

Messico, la stagione di caccia al giornalista

 

Miroslava Breach Velducea, 54 anni, è stata la terza giornalista a venire uccisa in Messico nel giro di un mese. Si occupava, come tanti altri suoi colleghi assassinati in questi anni, di diritti umani, criminalità organizzata e narcotraffico. Miroslava è stata uccisa con otto colpi di pistola calibro 38 il 24 marzo a Chihuahua, nello stato omonimo. Era appena salita a bordo della sua automobile, parcheggiata fuori dalla sua abitazione. Scriveva per La Jornada e per El Norte de Juárez.

In Messico è in corso da anni una guerra contro il giornalismo che si occupa della criminalità organizzata e dei suoi legami con le autorità. Per Reporter senza frontiere, il Messico è il terzo paese più mortale per i giornalisti, dopo Siria e Afghanistan. Secondo Articolo 19, dal 2000 in Messico sono stati uccisi 103 giornalisti, 11 dei quali solo nel 2016.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE