Sei qui:  / News / Genova: la favola di un mondo di uguali, contro la censura dei libri per l’infanzia

Genova: la favola di un mondo di uguali, contro la censura dei libri per l’infanzia

 

Genova, presso la libreria “L’albero delle lettere”, via Canneto il Lungo, 38r, si è tenuta ieri, 12 marzo 2016, la “Maratona di lettura di libri per l’infanzia contro la censura”. In difesa della verità nei libri per l’infanzia. Roberto Malini ha presentato la novella illustata “Le stelle nella risaia” ai bambini e alle famiglie di Genova, sottolineando come sia importante che nei libri per bambini e ragazzi si parli anche – come chiedono gli organizzatori del coraggioso ed utilissimo evento genovese – “di tolleranza, di ruoli di genere, di rapporto con le culture straniere e di differenti abilità psicofisiche: perché accogliere e valorizzare le differenze spesso rappresenta per i più piccoli la possibilità di essere felici”. Dal 2013 le associazioni Usciamo dal silenzio e Spa politiche di donne hanno aperto presso la Casa delle donne di Salita del Prione 26 La Piccola Biblioteca Leggere Senza Stereotipi, aperta ogni giovedì dalle 17 alle 19.

Libri illustrati per l’infanzia che raccontano fiabe e realtà, per leggere senza stereotipi le differenze, parlando di famiglie, di ruoli di genere, di rapporto con le culture straniere e di differenti abilità psicofisiche: perché accogliere e valorizzare le differenze spesso rappresenta per i più piccoli la possibilità di essere felici.

La cronaca negli ultimi tempi registra numerosi casi di censura di questi libri – dal Sindaco di Venezia forse il caso più eclatante, a Milano dove erano destinati ad un grande falò, come in molte biblioteche o scuole pubbliche in tutta Italia. “Abbiamo quindi deciso,” spiegano Luisa Parodi e le altre organizzatrici, “perché siamo molto allergiche alla censura e amiamo invece la libertà e gli stimoli che ci regalano i libri, di organizzare una maratona di lettura presso la libreria ‘L’albero delle lettere’, dalle 15 alle 20, per creare azioni culturali nonviolente volte proprio all’inclusione, al riconoscimento delle differenze, contro il bullismo, il razzismo e il sessismo, per l’abbattimento di stereotipi che precludono le pari opportunità ai bambini e alle bambine”.

“E’ stato un appuntamento ad alto contenuto di cultura, civiltà e lungimiranza,” ha commentato Roberto Malini dopo aver letto ai bambini la “favola del leopardo”, che fa parte del libro ‘Le stelle nella risaia’, “con la partecipazione di scrittori e promotori culturali che ritengono fondamentale inserire i temi dell’uguaglianza e del rispetto reciproco nell’educazione dei bambini. La libreria ‘L’albero delle lettere’ ha aperto una porta sul futuro, un futuro che sarà costruito dalle nuove generazioni e che speriamo sia differente da questa attualità di divisioni, discriminazioni, violenze e negazioni dei diritti fondamentali. Valentina Edizioni è particolarmente sensibile a queste tematiche e non a caso Unicef ha dato il suo appoggio al libro ‘Le stelle nella risaia’ e a questa iniziativa”. 
“I bambini erano entusiasti,” ha detto il poeta Steed Gamero, che ha portato all’incontro il suo libro ‘I ragazzi della Casa del Sole’, “e i loro interventi, le loro domande esprimevano una grande voglia di amicizia e uguaglianza. Non nelle favole, ma nella realtà di tutti i giorni”.

Nella foto, Roberto Malini presenta “Le stelle nella risaia”; la libreria di Genova  “L’albero delle lettere”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE