Sei qui:  / Blog / Puglia. S. Giovanni Rotondo. Brucia auto del cronista Gennaro Tedesco

Puglia. S. Giovanni Rotondo. Brucia auto del cronista Gennaro Tedesco

 

Era parcheggiata in strada vicino alla sua abitazione. Il giornalista freelance ha già subito intimidazioni per i suoi articoli di denuncia

Nella notte fra venerdì 11 e sabato 12 settembre 2015,  intorno alle 3.00, a San Giovanni Rotondo (Foggia), l’auto del giornalista freelance Gennaro Tedesco è stata incendiata. La vettura, una Fiat Multipla, era parcheggiata in strada, in corso Matteotti, nei pressi dell’abitazione. L’ipotesi che si tratti di un incendio doloso è stata confermata dopo l’intervento del Soccorso stradale e dei carabinieri.  Ordine e sindacato dei giornalisti della Puglia hanno definito l’incendio un atto di intimidazione che si aggiunge ad altri già subiti dallo stesso giornalista a causa di articoli in cui denuncia affari poco puliti e infiltrazioni criminali.

Nel 2011 un’altra autovettura di Gennaro Tedesco fu data alle fiamme e l’anno scorso in un suo terreno agricolo furono bruciati gli alberi, come ha riferito ilfattodelgargano.it . Lo scorso giugno Tedesco ha subito su Facebook un virulento attacco personale di un candidato al consiglio regionale. “Ancora una volta dobbiamo a malincuore registrare attacchi, per quanto verbali, violenti e pieni di rabbia nei confronti di un collega giornalista reo soltanto di voler raccontare i fatti”, ha scritto in quella occasione l’Odg della Puglia. Leggi

LA SOLIDARIETA’ – Ordine regionale dei giornalisti, consiglieri pugliesi dell’ Odg nazionale e dell’Assostampa Puglia hanno espresso solidarietà con una dichiarazione congiunta. “Si tratta di un altro grave attacco al lavoro giornalistico, ancor più vile perché colpisce giornalisti di provincia, spesso più esposti a minacce e soprusi: chi, come il collega Tedesco, si assume la responsabilità di accendere i riflettori sugli interessi nelle comunità locali non può essere lasciato solo e chiediamo alla società civile della Capitanata di offrire il massimo della collaborazione alle Forze dell’ordine impegnate a fare piena luce sulle responsabilità di una così grave aggressione – si legge in una nota dell’Odg Puglia -. Ordine dei giornalisti e Assostampa, dal loro canto, ribadiscono il proprio impegno a contrastare ogni forma di intimidazione, in difesa della libertà di stampa e dei giornalisti che la esercitano nel rispetto delle norme deontologiche”.

Anche Ossigeno esprime solidarietà a Gennaro Tedesco e chiede che le forze dell’ordine individuino e assicurino alal giustizia i responsabili dell’incendio doloso.

DB ASP

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE