Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Non una frustata in più, libertà per Raif Badawi. Giovedì a Roma iniziativa di fronte all’ambasciata dell’Arabia Saudita

Non una frustata in più, libertà per Raif Badawi. Giovedì a Roma iniziativa di fronte all’ambasciata dell’Arabia Saudita

 

Incoraggiate dalla blandissima protesta dei governi alleati, le autorità saudite hanno reso noto che la seconda serie di 50 frustate, dopo quella di venerdì 9, verrà regolarmente eseguita. Raif Badawi, il blogger dissidente condannato a 10 anni di carcere e 1000 frustate per aver offeso l’Islam sul suo forum online “Liberali sauditi”, verrà nuovamente portato in una pubblica piazza di Gedda e lì, in mezzo alla folla festante, subirà la seconda gogna. È stato stabilito che le 1000 frustate saranno eseguite con scadenza settimanale, 50 a volta.

Questo ignobile castigo deve terminare. Ma fino a quando la fustigazione pubblica di Badawi, che ha compiuto il suo 31esimo compleanno martedì scorso, andrà avanti, Amnesty International Italia ha deciso di protestare, alla vigilia di ogni nuova sessione di frustate, di fronte all’ambasciata del Regno dell’Arabia Saudita. Il primo, e speriamo anche l’ultimo appuntamento, è per giovedì 15 dalle 11 alle 12.30 in via G. B. Pergolesi 9.

Articolo21 aderisce e partecipa all’iniziativa. Sarà presente una delegazione guidata dal collega Gian Mario Gillio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE