Sei qui:  / News / Migranti/Lavoro. Il 28 ottobre si apre a Napoli il Premio Jerry Masslo

Migranti/Lavoro. Il 28 ottobre si apre a Napoli il Premio Jerry Masslo

 

Martedì 28 ottobre, a Napoli la Terza Edizione del Premio Jerry Masslo, promosso dalla Flai Cgil. I lavori del Premio si apriranno a Napoli presso la Stazione Marittima alle ore 15.30 con il convegno “Il Mediterraneo come mare di accoglienza ponte tra Africa ed Europa”, interverranno, tra gli altri, Tommaso Sodano, Vicesindaco di Napoli; Stefania Crogi, Segretario Generale Flai Cgil Nazionale; il Vice Ministro dell’Interno, Filippo Bubbico; Khalid Chaouki, deputato Pd; Vera Lamonica, Segretario Nazionale Cgil.

Il secondo giorno, mercoledì 29 ottobre, a Castel Volturno, presso il Centro di Formazione del Corpo Forestale dello Stato, si svolgerà la tavola rotonda “Nutrire il pianeta coltivando i diritti”.

Il terzo ed ultimo giorno ci sarà un omaggio sulla tomba di Jerry Maslo, presso il cimitero di Villa Literno, e nel primo pomeriggio la Premiazione dei vincitori della Terza Edizione del Premio.

Nel nome e nel ricordo del bracciante agricolo sudafricano ucciso nel 1989 nelle campagne del casertano, la Flai Cgil dà appuntamento per affrontare i temi dell’accoglienza, del lavoro e dei diritti dei migranti. Diritti negati e sfruttamento, che rimane oggi in tante, troppe, campagne italiane e che si manifesta attraverso il caporalato, il lavoro nero, il sottosalario.
Per contribuire in un percorso di memoria e di denuncia contro le ingiustizie presenti, la Flai Cgil ha istituito dal 2010 il Premio Jerry Masslo, a cadenza biennale e nei luoghi nei quali Masslo visse in Italia.
Quest’anno dal 28 al 30 ottobre avremo tre giorni di iniziative, con dibattiti, approfondimenti, incontri con le realtà dell’associazionismo locale ed esperienze di Sindacato di strada. Il 30 ottobre a Villa Literno la giornata conclusiva e le premiazioni.
Il Premio, dal titolo “Villa Literno, 25 agosto 1989 – Lampedusa, 4 ottobre 2013 MAI PIU’! Dall’accoglienza, allo sviluppo, alla salvaguardia del territorio: Il mediterraneo come ponte di accoglienza tra Africa ed Europa, nel quale la globalizzazione è diritto al cibo, all’acqua, alla salute, senza sfruttamento e ricatti”, si rivolge alle scuole, alle università, agli autori stranieri che scrivono in lingua italiana o producono elaborati di altro tipo quali video, foto, ecc. Numerosi sono gli elaborati giunti alla Segreteria del Premio. Anche quest’anno la Flai Cgil intende promuovere, partendo dalle scuole, una cultura della legalità, del rispetto e della considerazione del lavoro, quale “luogo” dei diritti e della dignità e non dello sfruttamento.

In allegato il programma completo dei tre giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE