Sei qui:  / News / Ogni anno l’ictus colpisce 200mila persone. Il 12 novembre convegno Casagit a Roma

Ogni anno l’ictus colpisce 200mila persone. Il 12 novembre convegno Casagit a Roma

 

In Italia l’ictus colpisce 25 persone ogni ora, quasi 600 al giorno e più di 200.000 l’anno. E’ la seconda causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e il cancro e il 10-12% di tutti i decessi per anno si verifica dopo un ictus.

L’Ictus è la prima causa d’invalidità, la seconda causa di demenza con la perdita dell’autosufficienza.

L’ictus non colpisce solo gli anziani: “Circa 10.000 casi, ogni anno – spiega Carlo Gandolfo, Professore Ordinario di Neurologia all’Università degli Studi di Genova – riguardano soggetti con meno di 54 anni”.

La buona notizia è che l’ictus si può curare e prevenire nell’80% dei casi. Stili di vita, alimentazione sana, controllo della pressione arteriosa, della fibrillazione atriale e astensione dal fumo possono dare “Scacco all’Ictus”.

Prevenzione e nuove armi della medicina per la cura. Di questo si parlerà al convegno “Scacco all’ictus” organizzato dalla Casagit, la Cassa di Assistenza sanitaria dei Giornalisti Italiani, in collaborazione con A.L.I.Ce. Italia Onlus e il patrocinio di Federsanità ANCI. L’appuntamento è per il prossimo 12 novembre presso la Sala Convegni Casagit, in Via Marocco, 61, a Roma, dalle ore 10,00 alle ore 13,00.

I lavori saranno aperti dal Presidente Casagit, Daniele Cerrato; interverranno: l’Ing. Paolo Binelli, Presidente di A.L.I.Ce. Italia Onlus; il Dott. Maurizio Dore, Direttore generale ASL TO 5 – Chieri, Coordinatore nazionale “Rete per l’ictus” di Federsanità ANCI; la Dottoressa Francesca Pezzella, Stroke Unit Ospedale S. Camillo Forlanini di Roma; la Dottoressa Antonia Nocera, Presidente A.L.I.Ce. Emilia Romagna.

Di particolare rilievo la presenza del professor Vladimir Hachinski, docente di Epidemiologia e Neurologia presso University of Western Ontario in Canada, che terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Can we prevent STROKE and delay dementia?”, “Possiamo prevenire l’Ictus e ritardare la demenza?”.

Il convegno sarà anche l’occasione per presentare uno studio epidemiologico sulla popolazione dei giornalisti italiani che verrà realizzato attraverso il giornale della Cassa, Casagit Notizie.

Al convegno partecipano i massimi vertici degli organismi di categoria dei giornalisti, dell’AdEPP e dei fondi privati di assistenza sanitaria.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE