Sei qui:  / Libridine / “Le politiche della paura” – di Serge Quadruppani

“Le politiche della paura” – di Serge Quadruppani

 

Dopo «l’età dell’ansia», il nuovo secolo è attraversato da un sentimento di incertezza ancora più profondo. Su questo oggi prolifera una vera e propria politica della paura, che alimentata dalla complicità dei media fabbrica di volta in volta nuovi pericoli – il terrorista, il no-tav, l’internauta, il rom – per distogliere la nostra attenzione da rischi ben più reali e indebolire le capacità critiche e di pensiero. Serge Quadruppani delinea con precisione un «impero» in continuo movimento, sempre alla ricerca di nuovi nemici da sconfiggere, mettendoci in guardia dalle distorsioni della «macchina terroristica».

Serge Quadruppani
Serge Quadruppani (La Crau, 1952), traduttore, autore, militante della sinistra libertaria e collaboratore per diverse testate francesi, è conosciuto in Italia come scrittore di romanzi noir e polizieschi (L’assassina di Belleville, La notte di Babbo Natale, In fondo agli occhi del gatto, Rue de la Cloche e vari altri). Con le sue traduzioni ha contribuito alla diffusione in lingua francese di molti nostri autori, tra cui Camilleri, De Cataldo, Carlotto, Lucarelli, Evangelisti e Wu Ming.

Lantana editore
collana gazometro – pp. 160, prezzo: euro 15,00
prefazione di Wu Ming 1


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE