Sei qui:  / Blog / I carponi di Renzi

I carponi di Renzi

 

di Nadia Redoglia
Il promesso speso non fu promosso alle primarie. Accettò con ammirevole signorilità la sconfitta e confermò la sua leale collaborazione col nominato Bersani.  Fu piuttosto l’esito delle urne a procurargli affannosa inquietudine. Nel momento impellente del bisogno Renzi diradò la sua presenza e tacque, limitandosi a guardare lo stallo. Riguardo alle stelle (cinque) le qualificò arroganti e presuntuose e tutto finì lì. Oggi gli tornano buone per lanciare strali al segretario Pd che, a suo dire, s’è umiliato prostrandosi ai marchesini del Grillo.

Più saggio sarebbe stato che il leader Pd trattasse i suoi 8 punti con il Pdl, appurato che i 5S non schiodavano dai diktat padronali? A quanto pare per il sindaco fiorentino sì e oggi vede (ancora?!) la necessità d’accordi con il capopopolo n. 1 per vecchiaia e notorietà in quanto che è da 20 anni che non schioda dai (suoi) diktat. Così facendo non c’è bisogno di mettersi carponi, è sufficiente proseguire sulla pista della tossica politica di cui siamo ormai fatti e dipendenti. Qual rotta (di collisione) per la rottamazione!

Noi s’era capito che la rottamazione di vecchi cuori e teste per acquisire giovani organismi fosse necessaria proprio per demolire  il sistema della politica in avanzato stato di decomposizione. A quanto pare ci siamo sbagliati.  Bersani, probabilmente facendo tesoro di qualche anno in più sul groppone, ha imparato ad apprezzare la gran virtù che è l’umiltà (non l’umiliazione!) e perciò ha semplicemente pensato quanto fosse indispensabile confrontarsi più e più volte con i giovani, invitandoli a maturare esperienza in campo reale oltre che già essere maturi nel virtuale (il che è tutt’altro che poco), mettendosi a disposizione in tutte le loro esigenze. Gli eventi ci stanno dimostrando che bene ha fatto perché tra quelli in molti stanno riflettendo con la propria testa sforzandosi di liberarla da diktat imposti da politica strafatta, cui ancora in troppi si mettono carponi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE