Sei qui:  / Articoli / Interni / Patrizia Aldrovandi: oggi a Ferrara sit in degli amici di Federico. Sia ritrasmesso il film “E’ stato morto un ragazzo”

Patrizia Aldrovandi: oggi a Ferrara sit in degli amici di Federico. Sia ritrasmesso il film “E’ stato morto un ragazzo”

 

“Vi aspetto tutte e tutti domani a Ferrara, in piazza Savonarola per il sit in promosso dagli amici di Federico…”, così ci ha accolto Patrizia Moretti Aldrovandi alla quale abbiamo portato la solidarietà di articolo 21 e di quanti hanno manifestato rabbia e sdegno per lo squallido episodio di ieri e che non può trovare forma di comprensione e giustificazione alcuna.

Patrizia, come sempre, non cova sentimenti di vendetta, vorrebbe solo che simili episodi non si ripetessero mai più, né a Ferrara, né altrove, anzi é preoccupata perché teme che possano essere archiviati o finire in prescrizione altri casi di “Morti senza giustizia” da Giuseppe Uva a Stefano Cucchi a Michele Ferrulli.
A Patrizia abbiamo chiesto se, alla manifestazione per Federico, saranno presenti anche uomini in divisa, il questore di Ferrara, le Autoritá cittadine: “Lo spero, ci ha detto, comunque da ieri mi sono arrivate lettere e telefonate di poliziotti e carabinieri che hanno solidarizzato con me, che hanno espresso un dissenso netto dalla manifestazione di ieri. Tra questi voglio ringraziare l’ex questore di Ferrara, Longo, attualmente a Catania, che ha sempre seguito con attenzione le vicende legate alla morte di Federico”.

Articolo 21 condivide questo appello e si augura che in piazza Savonarola possano davvero essere presenti e visibili Autorità nazionali e locali, rappresentanti dei corpi di polizia, magari con la Costituzione in mano, affinché sia chiaro a tutti che nell’Italia repubblicana non possono essere consentite ad alcuno né marce contro i tribunali, né manifestazioni contro i familiari di una vittima, per di più dopo una sentenza di condanna.

Insieme con Patrizia Aldrovandi continuiamo a pensare che il modo migliore per ricordare Federico e per non cancellare la sua vicenda sia quello di ritrasmettere il film “E’ stato morto un ragazzo”, di Filippo Vendemmiati e Marino Cancellari, che tanto ha contribuito, insieme ad altre testimonianze, ad impedire che questa vergognosa pagina di storia italiana terminasse nello scantinato di qualche palazzo di giustizia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE