Sei qui:  / News / Valentina Fiore, Libera Terra: «Con le tue lotte ci hai consegnato un sogno che su queste terre e’ diventato realta’»

Valentina Fiore, Libera Terra: «Con le tue lotte ci hai consegnato un sogno che su queste terre e’ diventato realta’»

 

Pubblichiamo di seguito l’intervento che Valentina Fiore, vicepresidente della cooperativa intitolata a Placido Rizzotto, ha letto durante i funerali svoltisi questa mattina:

Caro Placido
Sono Valentina Fiore della cooperativa Placido Rizzotto Libera Terra, che gestisce beni confiscati alla mafia nell’Alto Belice Corleonese. Da 10 anni lavoriamo in questo territorio con la grande voglia di dimostrare che un altro modo di vivere, lavorare e sperare nella nostra terra è possibile. Un modo che non svilisca l’impegno, le capacità, le passioni e le intelligenze, ma che dia dignità e fiducia. Pensi che sia un sogno? Sicuramente lo è, ma è un sogno che oggi è diventato un po’ realtà.

Anche tu avevi questo sogno. Forte, viscerale e inarrestabile, frutto anche delle tue esperienze di resistenza fuori dalla Sicilia, dove l’idea di Italia unita e libera ti ha dato il coraggio di impegnarti, qui, a Corleone, a casa. Abbiamo voluto prendere parte attiva nel tuo sogno, che è diventato nostro, e di tanti altri. Feotto, Strasatto, Jancheria, Drago,…te le ricordi? Le terre dove andavi anche tu con i braccianti, per occuparle. Oggi, assegnate alla nostra e ad altre cooperative, sono frequentate da lavoratori, come me e te, che le coltivano con passione e professionalità per trarne prodotti buoni, puliti e giusti. Sai che la storia della tua lotta e del tuo sacrificio sta facendo il giro del mondo grazie al vino che produciamo e che porta il tuo stesso nome? Ogni tanto stapparne una bottiglia è come brindare con te, alle Cooperative, a una società un po’ più giusta, a una terra un po’ più libera.

Quante volte tornando a casa la sera ti sarai sentito stanco e deluso chiedendoti il senso di tutto questo; qualche sera tua madre, guardandoti negli occhi, preoccupata ti avrà detto “ma un altro lavoro, no?”. E lo so che il sorriso di un bracciante che grazie a te …”ha capito”… ti avrà dato la forza di continuare, nonostante le paure e le insicurezze. Non ti hanno permesso di vedere i risultati del tuo impegno.

Noi abbiamo  voluto prendere la responsabilità della tua eredità.  Con le stesse tue paure e insicurezze. Ma questa volta le cose stanno andando diversamente. Le paure e le incertezze di tanti fanno una sicurezza: la sicurezza che oggi non siamo soli, oggi non saresti stato solo. Ci sono ancora tante difficoltà, non tutti fanno ancora la loro parte, ma vedi quanta gente c’è oggi qui?

Non è stato inutile. Non lo sarà. Sappiamo che sarai al nostro fianco e a quello di tutti coloro che INSIEME decidono e decideranno di non arrendersi.

Valentina Fiore è vicepresidente della cooperativa intitolata a Placido Rizzotto

*tratto da www.liberainformazione.org

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE