Sei qui:  / Blog / My name is Bond(i)

My name is Bond(i)

 

di Nadia Redoglia
Ciò che non poté la lotta dell’uomo lo potrà l’uomo del latte? Ei risanò la Parmalat dopo il fallimento. Il suo nome è Bondi, Enrico Bondi: licenza di tagliare (ridimensionamento dall’omonimo Sandro che, provvisto di licenza -poetica- d’uccidere, fallì). Il suo compito tecnico, tecnicamente affidatogli in subappalto da tecnologico governatorato, consisterà nello stoppare gli impuniti che mungono a gratis dalle mammelle italiche. Per tutti questi, da ora in poi: zero zero tette!  Se fosse vero significherebbe che, pur dopo oltre 60 anni, finalmente qualcuno ha saputo realizzare che sono sempre stati gli sprechi, sotto ogni forma e manifestazione,  a distruggere l’Italia.
Ora non ci resta che attendere (mai dire mai) di vedere se la missione sarà portata a termine agli occhi di tutti noi oppure “solo per i suoi gnocchi”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE