Sei qui:  / Blog / I promossi spesi

I promossi spesi

 

di Nadia Redoglia

Lavitola… Chi era costui? Ah sì (scusate, ormai fo fatica a tenere il conto) è quello indagato per un sacco di reati, corruzione compresa, nonché estorsione niente meno che al nostro ex presidente del consiglio, a sua volta incidentalmente plurimputato per un po’ di robe, pure di corruzione, ma recentemente s’è prescritta. Gli è che questi sanno spendersi (e spendere) bene.

Il nostro ex, per esempio, è noto infatti per il suo infinito buon cuore specialmente offerto a giovani (fanciulle) nel momento del bisogno, ma non solo: come dimenticare la nonnina cui fece immediatamente dono di  nuova dentiera in sostituzione della vecchia perduta nel terremoto aquilano?! Unto da leader si proclamò e ancor unto dimostra d’essere qual “semplice” parlamentare.

Il suo “discorso della montagna”, alla faccia dei tecnici Monti subordinati a limitazioni ridicole spacciateci per giusta causa, è più che mai in vigore.  Ed è così che di quello oggi ci tocca sciroppare la parte de “beate le perseguitate dalla giustizia perché d’esse è il regno dei cieli” perciò, bontà sua, gratificate di (ulteriori) palate di migliaia d’euro: transizione terrena da qui ai verdi pascoli. Che ‘ste qua siano state individuate come potenziali testimoni processuali (contro di lui), alle genti di buona volontà dà più il senso di ricetta per corruzione che di buon cuore. Be’ dove sta oggi la differenza? Sempre di prescrizione trattasi.

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE