Sei qui:  / Blog / Licenziati ustionati ed esaustivi

Licenziati ustionati ed esaustivi

 

 di Nadia Redoglia

Il Fede licenziato ha aperto tutte le prime pagine. Nei giorni successivi s’è proseguito nelle seconde, nei forum, nei blog e “Blob”.  Ci avevano appena informato dell’atto (svizzero) di Fede, ma agli uomini di buona Speranza e Carità cale poco: è una vita che hanno imparato a non entrar nel merito degli atti di Fede.
Ora andrà in pensione (dopo tanti anni di soggiorno ospite in 5stelle super lusso e abitazioni da favola)?
Nella sua lunga vita lavorativa gli va riconosciuta l’esaustiva capacità d’essere riuscito a bruciare tappe (e carriere), ma di aver sempre saputo mettersi e rimettersi in gioco (d’azzardo e no). Mica da tutti, eh!
Gli è che oggi si troverebbe di fatto -a parte i suoi pingui proventi tra liquidazioni, accantonamenti, stipendi, gratifiche, interessi ecc. da lavoro subordinato (in tutto e/o in parte) e la non più medio/giovane età- alla stregua dei suoi “compagni” di sventura: licenziati dal posto di lavoro.
L’unica differenza tra lui e gli altri “compagni”  (ma pare che, pubblicamente e pure  istituzionalmente, è roba di poca o nulla rilevanza) è che una parte non indifferente dei “compagni”  (non avendo saputo/potuto bruciarsi tappe e carriere?) s’è bruciato, e prosegue a bruciarsi, la vita dando materialmente fuoco al proprio corpo…
Oh, ragazzi: non è che si possano avere tutti licenziati esaustivi…

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE