Omicidio Rocchelli, la Corte D’Appello ha assolto Vitaly Markiv dopo sei ore di camera di consiglio

0 0

La Corte d’Assise d’Appello di Milano ha assolto Vitaly Markiv, italo-ucraino ed ex soldato della guardia nazionale ucraina, imputato per l’omicidio di Andy Rocchelli, il fotoreporter pavese di 30 anni ucciso da colpi di mortaio il 24 maggio 2014, mentre stava realizzando un reportage nel Donbass, zona dell’Ucraina occupata dai separatisti filorussi.
Markiv, che in primo grado era stato condannato dal Tribunale di Pavia a 24 anni di carcere, è stato  assolto per non aver commesso il fatto ed è stato scarcerato.

“Vedremo le motivazioni della sentenza e vedremo il da farsi. Continuiamo a ritenere corretta la ricostruzione emersa dalle indagini degli inquirenti di Pavia e della procura generale di Milano: a loro e ai nostri avvocati va la nostra riconoscenza”, ha detto subito dopo  la pronuncia la madre di Andy Rocchelli.
Il collegio formato da giudici popolari e togati e presieduto da Giovanna Ichino ha emesso la sentenza dopo oltre 6 ore di camera di consiglio.