Sei qui:  / Culture / Teatro / Teatro Vittoria. “Persone naturali e strafottenti”, un testo profetico di Patroni Griffi sulle paure che fomentano il nazionalismo

Teatro Vittoria. “Persone naturali e strafottenti”, un testo profetico di Patroni Griffi sulle paure che fomentano il nazionalismo

 

“Persone naturali e strafottenti”, testo del 1973 di Patroni Griffi, un tempo controverso e scandaloso, torna in scena al teatro Vittoria fino al 19 gennaio, mostrandosi ancora “forte” dopo oltre quarant’anni nel nuovo allestimento di cui è regista Giancarlo Nicoletti, anche interprete del travestito Mariacallàs. Una bravissima Marisa Laurito è il personaggio che fu di Pupella Maggio, la tenutaria della pensione; Gugliemo Poggi, giovane rivelazione del cinema italiano é quel Fred che fu dell’esordiente Gabriele Lavia. Completa il cast Livio Beshir, protagonista di numerose fiction televisive e cinematografiche.

E’la notte di Capodanno a Napoli. Donna Violante (applaudita Marisa Laurito) ex serva in un bordello, e ora proprietaria di un appartamento che affitta a ore, discute e litiga con uno degli affittuari, il travestito Mariacallàs che è arrivato insieme agli amici Fred e Byron. Il primo è uno studente omosessuale che cerca momenti di piacere e libertà, l’altro uno scrittore nero pieno di rabbia per le umiliazioni subite. I quattro personaggi emarginati, “naturali e strafottenti”, iniziano il nuovo anno dividendo la solitudine fra recriminazioni, desideri inappagati, liti, acrimonie che si sfogano in violenze sessuali …

Commedia pregna di una verità tangibile e cruda ai nostri giorni, con molte assonanze con  la contemporaneità che, pur esacerbata dalla crisi economica ma sulla via di una mentalità meno retriva, non teme come un tempo di sentirne parlare. Emarginazione sociale, divisioni di ceto, di cultura, la ricerca di un’inesistente sfera di comunicazione con gli altri, trovano sfogo nell’aggressività sessuale e psicologica. Tra il comico e il grottesco, la Napoli immaginata diventa allegoria del mondo, vanno in scena le paure che hanno fomentato il nazionalismo nell’occidente attuale. Squallore e rassegnazione, cattiveria, aggressività e razzismo, raffigurate nell’opera di Patroni Griffi, hanno oggi funzioni ammonitrici e catartiche.

 

Teatro Vittoria – fino 19 Gennaio 2020

Altra Scena

presenta

Persone naturali e strafottenti

di Giuseppe Patroni Griffi

con Marisa Laurito

Guglielmo Poggi – Giancarlo Nicoletti – Livio Beshir

Regia Giancarlo Nicoletti

PERSONE NATURALI E STRAFOTTENTI

di Giuseppe Patroni Griffi

con Marisa Laurito –Guglielmo Poggi – Giancarlo Nicoletti – Livio Beshir

DISEGNO LUCI Daniele Manenti COSTUMI Giulia Pagliarulo

AIUTO REGIA Giuditta Vasile MAKE UP Vincenzo Verdesca

DIRETTORE DI SCENA Claudia Tagliaferro

DIRETTORE DI SCENA Claudia Tagliaferro

DATORE LUCI Tommaso Natale

ORGANIZZAZIONE Cinzia Storari

FOTO Luana Belli

UFFICIO STAMPA Rocchina Ceglia

DISTRIBUZIONE Stefano Pironti – Chiediscena

PRODUZIONE Altra Scena in collaborazione con Sycamore T Company

REGIA Giancarlo Nicoletti

TEATRO VITTORIA – ATTORI & TECNICI _ Piazza S. Maria Liberatrice 10, Roma (Testaccio)

Botteghino: 06 5740170 – 06 5740598
Vendita on-line e info: www.teatrovittoria.it
Come arrivare: Metro: Piramide; Bus: 170, 781, 83, 3
Comunicazione: uffstampa@teatrovittoria.it e Teresa Bartoli ter.bartoli@gmail.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE