Sei qui:  / Articoli / Informazione / Spiati i colloqui della giornalista Maurizi con Assange. Episodio inacettabile

Spiati i colloqui della giornalista Maurizi con Assange. Episodio inacettabile

 
Sul quotidiano la Repubblica è stata pubblicata l’inchiesta di Stefania Maurizi che documenta in modo inoppugnabile come i suoi colloqui professionali con Julian Assange, nell’ambasciata dell’Ecquador, a Stoccolma, siano stati registrati e spiati.
Si tratta di una clamorosa violazione di tutte le convenzioni  internazionali in materia di libertà di informazione e di tutela del diritto di cronaca.
Un episodio inaccettabile e che merita un passo formale da parte delle nostre autorità che non possono consentire che l’episodio possa essere archiviato senza spiegazioni formali e pubbliche scuse.
Quello che è successo a Stefania Maurizi potrebbe capitare a qualsiasi altro cronista impegnato nella ricostruzione delle tante oscurità che circondano questa e altre vicende e che mettono in discussione il rapporto tra i poteri e l’esercizio del diritto di cronaca,

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.