Sei qui:  / Articoli / Informazione / Iniziative Articolo21 / Parte Imbavagliati all’insegna del fotogiornalismo, presentata la Carta di Napoli

Parte Imbavagliati all’insegna del fotogiornalismo, presentata la Carta di Napoli

 

Parte all’insegna del fotogiornalismo e della grande satira, con la presentazione di due mostre, al Pan – Palazzo delle Arti di Napoli, la quinta edizione di ‘Imbavagliati – Festival internazionale di Giornalismo Civile’, ideato e diretto da Désirée Klain.

Cento scatti del fotografo milanese Uliano Lucas sono protagonisti dell’antologica ‘Uliano Lucas per Imbavagliati’ a cura di Tatiana Agliani. Per celebrare i primi cinque anni di ‘Imbavagliati’ viene allestita inoltre ‘5×5=Una risata vi libererà: la grande satira contro la censura’. Protagonisti cinque maestri della vignetta a sfondo sociale e politico, con le rispettive illustrazioni realizzate in ‘diretta’ durante gli incontri del Festival: Stefano Disegni, Fabio Magnasciutti, Mauro Biani, Enrico Caria, e Riccardo Marassi. Durante l’inaugurazione è stata presentata la Carta di Napoli – Diritti e doveri dei giornalisti per immagini al Pan di Napoli durante l’inaugurazione della quinta edizione del festival internazionale di giornalismo civile Imbavagliati ideato e diretto da Desiree Klain. “La Carta di Napoli – spiega Roberta De Maddi, direttivo del Sugc e promotrice del documento – riassume in dieci punti, temi fondamentali che sono alla base della professione dei foto e videoreporter, il diritto di cronaca, l’accesso ai luoghi, il diritto d’autore, l’autoproduzione. Diritti che vanno difesi e tutelati per garantire la libertà di stampa come sancito dall’articolo 21 della Costituzione e la pluralità e quindi la qualità dell’informazione e permettere ai giornalisti per immagini di svolgere adeguatamente il loro mestiere. Questo seme parte da Napoli, città ricca di un patrimonio culturale fotografico sedimentato in tanti anni e col lavoro di illustri fotoreporter che hanno raccontato questa città, e spero attecchisca e cresca in tutta Italia”. La Carta di Napoli è stata frutto del lavoro di mesi della Commissione del Sugc composta da Roberta De Maddi, Renato Cavallo e Stefano Renna, che hanno recepito le istanze dei colleghi. Il ruolo centrale ricoperto dalle immagini nel panorama attuale deve trovare adeguate tutele. “Questo mestiere non si improvvisa, ma è frutto dell’esperienza e di professionalità ben specifiche”. Erano presenti all’inaugurazione Claudio Silvestri, segretario del Sindacato Unitario Giornalisti della Campania, Vittorio Di Trapani, segretario nazionale UsigRai. Margherita Dini Ciacci, past president Unicef, il fotoreporter Uliano Lucas, e i cinque vignettisti Stefano Disegni, Fabio Magnasciutti, Mauro Biani, Enrico Caria, e Riccardo Marassi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE