Sei qui:  / Blog / Avvistamenti. 40 minacciati dal 19 aprile al 28 maggio

Avvistamenti. 40 minacciati dal 19 aprile al 28 maggio

 

Per 27 di loro Ossigeno ha accertato e certificato i fatti. Nei primi 148 giorni del 2019 l’Osservatorio ha accertato violazioni analoghe nei confronti di altri 100 giornalisti e blogger

Sono stati 40 in 40 giorni i giornalisti e blogger che hanno subito intimidazioni e minacce in Italia , secondo il monitoraggio eseguito da Ossigeno per l’Informazione fra il 19 aprile e il 28 maggio 2019. Per 27 di essi l’Osservatorio ha verificato e certificato i fatti. Per gli altri 13, Ossigeno ritiene che con “molta probabilità” anch’essi siano vittime delle stesse gravi violazioni. I loro nomi e gli espisodi che li riguardano sono stati segnalati pubblicamente con l’invito a verificarne e accertarne la fondatezza. Per il 2019, il Contatore delle minacce di Ossigeno segna 127 vittime certificate. Tanti sono i nomi dei giornalisti e blogger che nei primi 148 giorni del 2019 Ossigeno ha aggiunto alla Tabella che elenca le vittime di attacchi ingiustificabili. Di seguito i nomi, i dettagli e alcuni approfondimenti.

Le 27 intimidazioni accertate 
Ne sono vittima Stefano Origone (Liguria), Redazione di Latina Oggi, il Messaggero, il Fatto Quotidiano, La Repubblica, il sito internet Latina Tu e l’Associazione Antonino Caponnetto; Ubaldo Scanagatta (Lazio); Gianni Baccellieri (Calabria), Carlo Ceraso (Umbria), Paolo berizzi (Lombardia).

Le altre 13 ritenute molto probabili
Nei confronti di giornalisti e blogger in 9 episodi di violazione della libertà di stampa e di ostacolato accesso all’informazione. Leggi i loro nomi su ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE