Sei qui:  / Blog / Modena. Sassi contro un video-cronista

Modena. Sassi contro un video-cronista

 

Gianni Galeotti stava filmando le recinzioni innalzate dai residenti di Viale Gramsci per impedire agli spacciatori di entrare nei loro cortili

Il 4 gennaio 2019 a Modena, in viale Gramsci, il giornalista Gianni Galeotti, inviato dei notiziari web TvQui e La Pressa, è stato insultato e preso di mira da un gruppo di persone che gli hanno lanciato dei sassi mentre filmava la zona con una telecamera allo scopo di documentare le recinzioni installate dagli abitanti del quartiere per difendersi dall’invadente presenza degli spacciatori di droga.

Gianni Galeotti era accompagnato da un residente del luogo. Gli aggressori erano visibilmente infastiditi dalla sua telecamera.

Galeotti stava filmando le recinzioni innalzate a protezione dei cortili nei quali i piccoli trafficanti nascondono gli stupefacenti.

“Quella zona – racconta a Ossigeno per l’Informazione Gianni Galeotti – é sorvegliata da vere e proprie vedette che individuano e segnalano le presenze sospette. Noi, con la nostra telecamera, eravamo certamente sgraditi”.

Galeotti e il suo accompagnatore hanno chiamato i Carabinieri. Ma quando i militari sono arrivati sul posto gli aggressori si erano già allontanati. Il giorno dopo il giornalista ha presentato ai Carabinieri di Modena, una formale denuncia contro ignoti per violenza privata.

COA

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE