Sei qui:  / Blog / VATICANO. CARDINALE MARADIAGA INSULTA GIORNALISTA DELL’ESPRESSO

VATICANO. CARDINALE MARADIAGA INSULTA GIORNALISTA DELL’ESPRESSO

 

Emiliano Fittipaldi scrive che il porporato avrebbe ricevuto in Honduras  milioni di euro non documentati. Lui replica: spesi per opere di carità

Il 23 dicembre 2017, una settimana prima della rinuncia all’incarico per limiti di età,  il cardinale Oscar Rodríguez Maradiaga, arcivescovo di Tegucigalpa (Honduras), tra i più stretti collaboratori del Pontefice, ha reagito alla pubblicazione di un articolo del settimanale l’Espresso dal titolo “Cardinale 30 denari” rivolgendo una serie di insulti all’autore, Emiliano Fittipaldi (vedi).

Fittipaldi è uno dei due giornalisti processati e prosciolti in Vaticano nel 2015-2016 per l’affare Vatileaks2 su cui aveva pubblicato un libro molto venduto (vedi).

In una intervista rilasciata ad alcuni media cattolici dell’Honduras e diffusa da Suyapa Medios, gruppo giornalistico di proprietà della Fondazione per l’Educazione e le Comunicazioni sociali, e poi ripresa dai media italiani, il cardinale ha definito Fittipaldi “un giornalista con poca etica”, nemico della chiesa, “destinato al fallimento”, che riceve denaro “da libri infami”.

L’articolo che ha causato la reazione del porporato racconta che per anni avrebbe ricevuto 35mila euro al mese dall’Università Cattolica di cui è Gran Cancelliere, avrebbe realizzato investimenti internazionali milionari e avrebbe versato risorse ad una fondazione senza giustificarne la destinazione. L’accusa di uso poco trasparente dei fondi è rivolta anche al vescovo ausiliario di Tegucigalpa, Juan José Pineda.

Il cardinale ha commentato che “è tutta una calunnia” e  “un attacco al Santo Padre” lanciato da coloro che “non vogliono che la Curia venga riformata”. Ha definito “antiche” le accuse di Fittipaldi, già diffuse un anno prima da un ex dipendente dell’Università licenziato per scorrettezze amministrative. Ha aggiunto che egli non utilizza i fondi che riceve dall’Università a scopi personali, ma li spende senza farlo sapere, per opere di carità a favore dei bisognosi dell’arcidiocesi, per il sostentamento dei parroci di campagna e per le cure mediche del clero.

Il settimanale ha riferito le critiche del cardinale nella seconda puntata dell’inchiesta di Fittipaldi (vedi), invitandolo a rispondere ad alcune domande.

COA

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*