Sei qui:  / Opinioni / Grillo si scusi per il disprezzo della stampa

Grillo si scusi per il disprezzo della stampa

 

“Vorrei mangiarvi, solo per il gusto di vomitarvi”: questa violenta frase di Grillo rivolta ai giornalisti è inaccettabile. E, da cittadino che viene informato tutti i giorni grazie alla stampa, mi stupisco che nessuno dei professionisti presenti gli abbia rivolto un secco: come si permette! Chi lavora per l’informazione politica esercita una professione a rilevanza costituzionale, perché solo grazie alla stampa si può realizzare il  diritto di ogni cittadino ad essere informato, per poi partecipare alle scelte politiche.  Quale democrazia informata può garantire un “garante” che la pensa come il dittatore Erdogan, che ha mangiato nelle redazioni e vomitato nelle carceri tutti i giornalisti non allineati?

No Grillo, i giornalisti si rispettano. E se dicono il falso, c’è la legge per reagire.
Mi aspetto che dopo l’elaborazione interiore della vergogna per questa frase eversiva, lei trovi la lucidità per porgere le sue scuse ai giornalisti. E a noi cittadini, per cui lavorano.
Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE