Accoglienza migranti, il papa: “l’unica soluzione è la solidarietà”

0 0

L’accoglienza e la solidarietà verso profughi e migranti “è un impegno che coinvolge tutti, nessuno escluso”. A ribadirlo è stato il Papa nell’udienza di oggi. “Tutti siamo chiamati ad accogliere i fratelli e le sorelle che fuggono da condizioni disumane”

Roma – L’accoglienza e la solidarieta’ verso profughi e migranti “e’ un impegno che coinvolge tutti, nessuno escluso”. A ribadirlo e’ stato il Papa, nella catechesi dell’udienza di oggi. “Le diocesi, le parrocchie, gli istituti di vita consacrata, le associazioni e i movimenti, come i singoli cristiani, tutti siamo chiamati ad accogliere i fratelli e le sorelle che fuggono dalla guerra, dalla fame, dalla violenza e da condizioni di vita disumane. Tutti insieme siamo una grande forza di sostegno per quanti hanno perso patria, famiglia, lavoro e dignita’”.

“La chiusura non e’ una soluzione, anzi finisce col favorire i traffici criminali. L’unica via di soluzione e’ quella della solidarieta’, solidarieta’ col migrante, col forestiero“, prosegue il pontefice.  “Nel corso dei secoli – la sua analisi – abbiamo assistito a grandi espressioni di solidarieta’, anche se non sono mancate tensioni sociali”. “Oggi – ha aggiunto – il contesto di crisi economica favorisce purtroppo l’emergere di atteggiamenti di chiusura e di non accoglienza. In alcune parti del mondo sorgono muri e barriere. Sembra a volte che l’opera silenziosa di molti uomini e donne che, in diversi modi, si prodigano per aiutare e assistere i profughi e i migranti sia oscurata dal rumore di altri che danno voce a un istintivo egoismo”. (www.agensir.it) (DIRE)

Da redattoresociale


Iscriviti alla Newsletter di Articolo21