Sei qui:  / Opinioni / Sgomberi: solo una società civile compatta può fermarli 

Sgomberi: solo una società civile compatta può fermarli 

 

Roma: ancora uno sgombero al Salone, senza alcuna alternativa di alloggio né sostegno alle famiglie, messe sulla strada senza alcuna attenzione neanche verso i bambini. Purtroppo questi abusi si verificano in tante città e molte organizzazioni per i diritti umani, di fronte a ingiustizie tanto evidenti, fanno come le tre scimmiette giapponesi. Da parte nostra, abbiamo recentemente fermato, grazie al dialogo con le istituzioni, alcuni sgomberi nel nord Italia già predisposti dalle autorità, ma ribadiamo che senza una società civile determinata e compatta, le speranze di fermare questa vera e propria forma di persecuzione del nostro tempo sono sempre più ridotte. I popoli di minoranza non hanno bisogno di mille intermediari né di particolari “progetti”, che in ogni caso – come abbiamo verificato in tante occasioni – si risolvono sempre in qualcosa che non ne migliora la condizione. Hanno bisogno di vivere liberi e in pace, senza essere discriminati ed esclusi. Con pari opportunità, provvedono da soli a convivere con la società maggioritaria, a scolarizzare i minori, a svolgere attività utili alla comunità e a superare qualsiasi genere di ostacolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE