Sei qui:  / Articoli / Conflitti / Fiaccolata per Giulio Regeni a sei mesi dalla sua scomparsa al Cairo.

Fiaccolata per Giulio Regeni a sei mesi dalla sua scomparsa al Cairo.

 

Oggi 25 luglio sono trascorsi sei mesi dalla scomparsa di Giulio Regeni in Egitto. Erano le 19.41 del 25 gennaio quando si persero le tracce del ricercatore italiano, il cui corpo fu ritrovato il 3 febbraio lungo la strada che dal Cairo si estende fino ad Alessandria. Proprio a quell’ora, questa sera, Amnesty International ha organizzato una fiaccolata per ricordarlo, con punto di arrivo al Pantheon. Articolo21 ci sarà e insieme a tante altre organizzazioni accenderemo torce e candele nel momento esatto in cui Giulio è scomparso: alle 19.41.
L’iniziativa è anche tesa a rilanciare la campagna “Verità per Giulio Regeni“, che noi tutti, insieme ad Amnesty International Italia, Antigone e CILD portiamo avanti dal primo momento. Nonostante siano passati 180 giorni, la risposte su quanto accaduto al giovane ricercatore italiano sono ancora lontane.
“Il 25 luglio alle 19.41, orario della scomparsa di Giulio Regeni, tante fiaccole saranno accese per ribadire la necessità di fare luce sulla sua terribile morte” si legge nella dichiarazione congiunta di Patrizio Gonnella, presidente di Antigone e CILD e Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.
L’appuntamento per chi vorrà partecipare è alle 19.00 in piazza della Rotonda.

Alla mobilitazione, oltre Articolo 21, hanno sinora aderito A Buon Diritto, Cittadinanzattiva, FNSI, Iran Human Rights Italia, Italians for Darfur, LasciateCIEntrare, Premio Roberto Morrione, Un Ponte per, Usigrai.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE