Sei qui:  / Opinioni / Cinecittà Film Festival. Un Evento per salvare Cinecittà dal progetto Abete

Cinecittà Film Festival. Un Evento per salvare Cinecittà dal progetto Abete

 

Il 10 luglio alle ore 19,00 si è inaugurato il Cinecittà Film Festival”, un evento autogestito organizzato dall’associazione “Cinecittà Bene Comune” e dai lavoratori dell’RSU di Cinecittà. I quattro giorni di evento vogliono essere un incontro partecipato e popolare, con l’intento di sottolineare la grande produzione cinematografica di Cinecittà proiettando i capolavori della fabbrica dei sogni italiani, lo stabilimento più grande d’Europa.
Il festival è nato anche come  luogo di discussione e riflessione sul futuro degli Studios attraverso il coinvolgimento della cittadinanza, delle istituzioni e del mondo del cinema, con autori, registi attori e forze politiche.
Il festival vuole creare un’occasione di incontro e di intrattenimento per la cittadinanza, dove gratuitamente sarà possibile vedere i capolavori prodotti a Cinecittà nella meravigliosa scenografia naturale del Parco degli Acquedotti .
Il primo incontro è stato  l’occasione , per esprimere solidarietà non solo ai lavoratori di Cinecittà ma anche
a tutta la filiera e l’indotto che il cinema a Roma e nel Lazio raggiunge con 250.000 unità che operano nel settore.
Nel dibattito di apertura sono intervenuti: Emanuela Calandrini (RSU Cinecittà), Otello Angeli (dirigente CGIL), Citto Maselli (regista), Stefania Bray (Responsabile Cultura di Rifondazione), Enzo De Camillis (ANAC),  Alessandro Luparelli (Cinecittà Bene Comune), Mario Perilli (Commissione Cultura della Regione Lazio M5S) e Massimo Corridoni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE