Sei qui:  / Opinioni / Il cambiamento avanza se la corruzione recede

Il cambiamento avanza se la corruzione recede

 

Ormai è chiaro: il grande freno alla modernizzazione del Paese è il “partito dell’imbroglio”. Ramificato, trasversale, capace di spostare voti e imporre veti. Ogni giorno c’è un nuovo assessore che viene scoperto, il dirigente che pilotava appalti, persino il rampollo dell’importante politico che ha fregato la nonna. Ogni volta che uno dei loro viene scoperto, il “Partito dell’imbroglio” si rinserra e schizza garantismo su chiunque si avvicini troppo alla verità.

Abbiamo un debito pubblico enorme.
Ma il debito di etica pubblica è ancora maggiore.
Renzi se vuole cambiare il Paese, deve puntare su un forte rilancio della  correttezza.
L’onesta  è  cambiamento.
L’esempio, l’unica comunicazione che ci convince.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE