Sei qui:  / Opinioni / Ambasciatore Thorne, un orologio non si ripara a martellate (Lettera aperta contro il bombardamento della Siria)

Ambasciatore Thorne, un orologio non si ripara a martellate (Lettera aperta contro il bombardamento della Siria)

 

Ambasciatore David H. Thorne,
dica al Presidente Obama che noi apprezziamo la sua riflessione, come segno di forza.
Che la violenza delle bombe è una scelta che non porta prestigio, né sicurezza.
Che una guerra breve e circoscritta è un’illusione in un area infiammabile e complessa come il Medio Oriente.
Che nessuno vuole girarsi davanti alle immagini delle file di corpi dei civili uccisi dai gas avvolti nei sudari e allineati sui pavimenti. Lo spietato uso di armi chimiche va sanzionato duramente, ma dando la parola all’ONU ed al diritto internazionale.

Ambasciatore David H. Thorne, non si ripara un orologio a martellate. La complessità ha bisogno di intelligenza, tempo e dialogo. Il presidente Obama incontri il presidente Putin al G20. Il mondo vi sta guardando. E un grande digiuno unirà donne e uomini di buona volontà per chiedere un ripensamento. Perché il vero onore è mettere il proprio autocontrollo a servizio della giustizia e della pace. Perché la disperazione di una madre davanti alla salma del figlio viene prima dell’orgoglio di una super-potenza.
Con tenace speranza

Massimo Marnetto
Libertà e Giustizia di Roma

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE