Sei qui:  / News / Eternit: no a indennizzo INAIL,costi più alti per i risarcimenti

Eternit: no a indennizzo INAIL,costi più alti per i risarcimenti

 

La Corte d’Appello di Torino ha escluso l’Inail dal novero delle parti civili che devono essere indennizzate al processo Eternit. Questa circostanza e’ stata definita ‘drammatica’ da uno degli avvocati delle numerose parti civili, Roberto Lamacchia, patrono per lavoratori e organizzazioni sindacali. L’Inail e’ stata esclusa perche’ la corte si e’ pronunciata per l’assoluzione dell’imputato dall’accusa di omissione volontaria di cautele.
‘Con questa formula l’esecuzione della sentenza, vale a dire il recupero delle somme, ricade tutta sulle nostre spalle, mentre prima era a carico dell’Istituto di previdenza’, spiega Lamacchia. ‘Si parla – aggiunge – di costi per almeno un paio di milioni: basti pensare che solo tradurre la sentenza nelle lingue degli imputati richiede 100 mila euro’.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE