Sei qui:  / Libridine / Neuroschiavi

Neuroschiavi

 

Potrebbe quasi rappresentare il manifesto di Macro Edizioni, un gruppo di tipo “artigianale” che, con i suoi libri, i suoi dvd, le sue riviste, i suoi siti d’informazione (vedi www.ilconsapevole.it), persegue ormai da molti anni l’obiettivo di aiutare la persona a liberarsi intellettualmente e culturalmente e, cioè, da false credenze, stereotipi, dai condizionamenti e manipolazioni dei media e del marketing, da ogni forma di propaganda, inclusa quella politica, per il raggiungimento di un’autosufficienza spirituale ed una nuova “ecologia della mente”. La nuova edizione aggiornata di “Neuroschiavi”, anche in rapporto alla mole di pagine (oltre 500!), si propone, infatti, come una “bibbia” per la liberazione dalla manipolazione psicologica, politica, economica e religiosa andando ad analizzare e “smontare” ogni potenziale pericolo per l’autonomia del nostro pensiero e la libertà della nostra anima.

Uno dei due “guru” che ci accompagnano in questo lungo e faticoso viaggio si può considerare, non a caso, un esponente di spicco della cosiddetta “contro-informazione” al quale, spesso, si rivolgono quelli di Macro Edizioni. Marco Della Luna, uno dei teorizzatori del “signoraggio”, infatti, si è sempre battuto con i suoi libri contro la casta politica ed ogni forma di concentramento di potere, mentre l’altro autore, Paolo Cioni, è uno psichiatra che ha alzato un polverone mediatico con un suo intervento ad un convegno milanese del 2011. In quella circostanza, il professor Cioni contestò apertamente l’eccesso diagnostico sulla depressione che, “oltre ad essere una condizione che produce sofferenza ingente nei pazienti e familiari, è diventata anche una diagnosi di comodo tale da dar adito ad ingiuste richieste di risarcimento e ad una medicalizzazione estrema (tanto che ora si vuole estendere la diagnosi anche al lutto, ai bambini delle scuole e alle “forme sottosoglia”)”.

In “Neuroschiavi”, come anticipato, vengono analizzati tutti gli strumenti e meccanismi, tutte le tecniche attraverso cui l’uomo viene dominato e sfruttato che gli autori riconducono essenzialmente a tre tipologie: giuridica, psicologica ed economica. Per gli autori, conoscerli, fissarli, averne consapevolezza è condizione necessaria per avviare un percorso, seppur faticoso, verso la libertà ed un’autonomia di conoscenza. In quella che è contemporaneamente una retrospettiva storica di tutte le forme di “aggressione e pressione psicologica”, contemplanti pure il controllo elettromagnetico, Della Luna, che si autodefinisce “psicologo della manipolazione sociopolitica”, e Cioni, dopo un’introduzione generale sulla “manipolazione”, affrontano apertamente, capitolo per capitolo, ogni “sistema di condizionamento”: il potere politico ed economico, la propaganda elettorale, il marketing commerciale, le truffe di matrice spirituale e religiosa (sino all’instaurazione di un regime teocratico), quelle “laiche” della prigionia e tortura, del conformismo, della macchinalizzazione e dell’indottrinamento estremo che generano un pensiero ed uno stato totalitario, sino agli eccessi della psichiatria e ai condizionamenti chimici ed elettromagnetici.

Il tutto, servendosi di approcci teorici e scientifici di successo, come il famoso “modello di Pavlov”, ed esaltando l’eredità morale e filosofica dei pensatori liberi della nostra storia. Un capitolo intero è dedicato al funzionamento del cervello, del nostro sistema nervoso, esplorando quello che viene definito “laboratorio delle emozioni” e provando a distinguere con nettezza le espressioni spontanee da quelle artefatte. Nell’ultimo capitolo, invece, sono presentate tutte le possibili armi di difesa, anche di tipo legale.
L’introduzione a quest’opera “monumentale” è affidata ad un altro guru della contro-informazione, quel Marcello Pamio che da anni cura con successo, tutto da solo, il sito disinformazione.it e che non disdegna la pubblicazione periodica di piccole guide anti-sistema, specialmente di quello medico-sanitario.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE