Sei qui:  / Articoli / Informazione / Servizio pubblico. Dall’Europa una “lista di valori” da rispettare

Servizio pubblico. Dall’Europa una “lista di valori” da rispettare

 

“L’assemblea generale della UER/EBU ( Associazione dei servizi pubblici radio televisivi d’Europa) riunitasi a Strasburgo il 21 giugno ha approvato, all’unanimità, una dichiarazione sui “Valori del Servizio pubblico”…”  A darne notizia è il vice presidente dell’UER, Claudio Cappon.
Pur trattandosi di una dichiarazione di principi “…che, per la prima volta coinvolge e impegna tutti i 65 broadcasters che fanno parte dell’Unione” spiega Cappon, si tratta comunque di un primo importante passo per “identificare e condividere una comune visione…”
Un punto di partenza che necessariamente andrà a pesare sulle scelte future anche per il servizio pubblico radiotelevisivo italiano.
A questo primo passo dovrebbero seguire a breve una definizione delle linee editoriali distintive del servizio pubblico e un programma di monitoraggio apposito.
“Partirà inoltre- spiega ancora il vice presidente dell’UER- una riflessione sulla Visione strategica del 2020, in relazione alle eccezionali sfide costituite dal cambiamento tecnologico, dalla crisi delle risorse e dai nuovi scenari competitivi”.

Scarica il documento in pdf: Valori del servizio pubblico

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE