Sei qui:  / Articoli / Iniziative Articolo21 / Interni / Rai: Articolo21, impazzano le candidature per i vertici di Viale Mazzini, donne in testa

Rai: Articolo21, impazzano le candidature per i vertici di Viale Mazzini, donne in testa

 

“Sono migliaia le mail giunte al sito di Articolo21 di donne e uomini che hanno voluto indicare la loro preferenza per i vertici della Rai e delle Autorità”. Lo scrive in una nota il direttore Stefano Corradino. “Alcuni giorni fa con un editoriale firmato dal nostro portavoce Giuseppe Giulietti abbiamo lanciato una specifica campagna per le candidature. Una iniziativa di trasparenza come sollecitato dalla omonima campagna “vogliamotrasparenza.it” e da “Open Media Coalition”.

L’abbiamo chiamata “Una rosa… senza spine” per indicare che la rosa dei nomi deve rispondere ai criteri di professionalità, competenza e passione per il bene pubblico e la legalità repubblicana e per svincolare una volta per tutte il servizio pubblico dal controllo e dal condizionamento di governo, partiti, lobbies. Oltre 2mila sono le mail  giunte al sito di Articolo21. Oltre a quelli di Michele Santoro e Carlo Freccero autocandidatisi sabato scorso nel corso del festival del giornalismo di Perugia i nomi più indicati dai lettori sono stati, per i ruoli di presidente e dg Rai, quelli di Roberto Saviano, Nino Rizzo Nervo, Stefano Rodotà, Enrico Mentana, Corrado Augias. Tuttavia, il dato più significativo riguarda la scelta “di genere”. La gran parte delle indicazioni infatti riguarda nomi di donne, del mondo del giornalismo e della cultura. I nomi piú indicati sono quelli di Lorella Zanardo, Milena Gabanelli, Barbara Scaramucci, Tana De Zulueta, Concita De Gregorio, Dacia Maraini, Norma Rangeri“. “La campagna  – conclude Corradino –  si chiuderà tra pochi giorni e la prossima settimana Articolo21 presenterà pubblicamente e nel dettaglio i risultati dell’iniziativa”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE