Sei qui:  / News / Blog.notes, concorso per blogger di VeDrò Premio Ischia e il Manifesto

Blog.notes, concorso per blogger di VeDrò Premio Ischia e il Manifesto

 

di Gennaro D’Amato
L’idea di un blog di carta è, con ogni evidenza, una contraddizione in termini. Il blog non è mai di carta. Nasce anzi ‘contro’ la carta, contro l’informazione ‘ferma’ della stampa, contro la propria pretesa di ufficialità e formalità, alla quale oppone la sua esplicita parzialità, informalità e il suo continuo movimento.

Il blogger scrive un web-diario, e se anche poi ci mette dentro delle notizie classicamente intese, e per quanto l’autore possa essere autorevole o attendibile, il giornalista non è mai autorizzato a considerarlo una fonte verificata.

Per questo proporre un premio giornalistico per blogger è un’altra mezza contraddizione in termini. Eppure è ormai un fatto evidente che ogni giorno, da ogni parte del mondo, dal Cairo in rivolta, all’Iran, alla Russia di Putin alla Cina di Hu Jintao, fino qui in Italia, le notizie ‘vere’ corrono sempre di più sulla rete. E che i regimi considerino sempre più pericolosi i blog ben più dei media ‘ufficiali’ lo dimostrano i più recenti dati dell’organizzazione internazionale Reporters sans frontières: certificano che in giro per il mondo le censure dei governi contro i blogger sono in aumento vertiginoso. Il 2011 è stato un anno nero: 199 le vittime di censura, cinque i blogger uccisi.

Per questo il manifesto, in collaborazione con il Premio Internazionale Ischia di Giornalismo, con VeDrò, il think thank fondato da Enrico Letta e particolarmente dedicato ai giovani, e Contesto, società di progettazione e comunicazione culturale, hanno deciso di istituire una classe di concorso dedicata agli autori di blog di età fra i 16 e i 35 anni. Sul manifesto, in un’apposita rubrica dal titolo Blog notes (e su www.ilmanifesto.it) saranno pubblicati con cadenza fissa i ‘post’ che verranno segnalati alla redazione da domani al 15 giugno 2012.
Una giuria composta da componenti delle quattro realtà organizzatrici sceglierà alla fine il miglior blog, premiando così il blogger a cui sarà riservato uno stage lavorativo (ovvero retribuito) presso la redazione del manifesto messo a disposizione dal Premio Internazionale Giornalismo Ischia.

Non poniamo alcuna preclusione ai temi trattati se non l’attinenza alla situazione sociale, economica, politica e culturale del paese. E questo perché anche attraverso questo concorso proviamo ad accendere un riflettore sui giovani – non solo giovanissimi – blogger, ragazzi e ragazze, spesso pronti alla maturità e consapevoli di non poterla applicare, che decidono di essere protagonisti ma anche soggetti della comunicazione fuori e a volte contro la forma professionale del mestiere del giornalista.

All’indirizzo blog.notes@ilmanifesto.it dovrà essere inviato e anche linkato un post per ciascun blog, della lunghezza di 2500 battute massimo.
L’invio dev’essere corredato dal nome del/della blogger più una presentazione del blog in un tweet (ovvero 140 battute), e poi corredato di indirizzo e recapiti telefonici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE