Sei qui:  / Articoli / Palmi (RC), incendiata l’auto di Enzo Infantino presidente della fondazione per il progetto Riace

Palmi (RC), incendiata l’auto di Enzo Infantino presidente della fondazione per il progetto Riace

 

Enzo Infantino è un attivista per i diritti umani. Questo suo attivismo lo ha visto negli anni impegnato come volontario in diverse missioni umanitarie ed in tanti scenari difficili nelle varie parti del mondo. Attualmente è presidente della Fondazione “E’ stato il vento”, struttura creata per dare un sostegno concreto al progetto d’accoglienza ideato da Mimmo Lucano già sindaco di Riace. Inoltre è anche il referente per la Calabria della rete dei comuni solidali.

Ieri notte un incendio doloso ha distrutto la sua auto e gran parte del garage dell’abitazione nel Comune di Palmi in provincia di Reggio Calabria. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri per capire se l’intimidazione sia un avvertimento da parte di qualche cosca locale o altro, per il suo impegno politico ed umanitario per creare una vera integrazione per i migranti che negli anni sono arrivati nei vari centri d’accoglienza della regione. Lo stesso Infantino ha stigmatizzato l’atto criminoso con una nota nella sua pagina facebook.

«Mi sono battuto per tutta la vita per il riscatto delle classi subalterne – ha scritto – per i diritti dei popoli oppressi e degli esseri umani che fuggono da contesti di guerra e miseria. Ho difeso la mia terra dal cancro mafioso, dal malaffare e dalle ingiustizie, ed operato per ricordare vittime delle cosche come Rossella Casini. Ai criminali che sono abituati ad agire nel buio della notte rispondo con spirito sereno: non mi avete fatto niente».

Ad Enzo è arrivata anche la solidarietà di Laura Boldrini. “Un atto criminale – ha scritto in una nota – che non fermerà l’impegno di Enzo Infantino e della fondazione da lui presieduta, legata alla grande esperienza di accoglienza di Riace e di Mimmo Lucano. Enzo ha dedicato e dedica la sua vita alla battaglia per i diritti umani, dai Balcani a Gaza, ed è al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori sfruttati dei migranti che hanno bisogno d’accoglienza. Un impegno a cui si è sempre affiancato, soprattutto nel suo territorio, quello per la legalità e la giustizia”.

Ad Enzo Infantino va tutta la solidarietà del presidio di Articolo 21 della Calabria.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.