Sei qui:  / Articoli / La querela di Forza Nuova contro L’Espresso era infondata. Vere le notizie sugli “affari neri”

La querela di Forza Nuova contro L’Espresso era infondata. Vere le notizie sugli “affari neri”

 

Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Roma ha archiviato la querela per diffamazione a mezzo stampa presentata da Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, contro l’Espresso, per l’inchiesta sul sistema di finanziamento dei partiti di estrema destra pubblicata a novembre 2017. La stessa Procura di Roma aveva chiesto di archiviare il fascicolo. Era un servizio firmato da me, Giovanni Tizian e Stefano Vergine. Nel servizio intitolato “Tutti i soldi e le società di Casapound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti” e firmato da Andrea Palladino, Giovanni Tizian e Stefano Vergine si raccontava, tra l’altro: “…dietro la facciata ufficiale dei fascisti del terzo millennio si nasconde una galassia imprenditoriale che dall’Italia si allarga a Francia e Regno Unito. Passando per Cipro e arrivando fino alla Russia di Vladimir Putin. Una multinazionale nera….”
Il giudice ha accertato che tutti i fatti raccontati sono veri e riportati secondo le regole del giornalismo di inchiesta. Fu dunque un lavoro rigoroso, documentato e attento, pieno di notizie scomode per la destra profonda che sta rialzando la testa, questo sì. La querela dunque ha riguardato, come troppo spesso accade, una notizia vera.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.