Sei qui:  / Articoli / Informazione / VicenzaPiù compie 13 anni di Libertà d’informazione

VicenzaPiù compie 13 anni di Libertà d’informazione

 

Un cammino lungo e non sempre facile; ma nonostante le difficoltà incontrate durante questi tredici anni il cammino della testata on line vicentina è andata avanti a testa alta, con un’informazione di qualità espletando con concretezza quel servizio pubblico d’informazione spesso carente in città.
È con queste parole che il tenace direttore Giovanni Coviello fa esordio, in veste da moderatore, a dirigere i lavori di un convegno incentrato sulla libertà d’informazione con un accento sulle Fake News, quale male indiscusso della sana informazione!
Molti i relatori e ospiti del convegno, da Silvano Trucco ex Direttore Generale della Bene Banca del Cuneese, banca commissariata nel 2013, ai giornalisti Nicola Borzi, Francesco Bonazzi e Renzo Mazzaro, giornalisti che, nonostante querele milionarie, in questi anni hanno sempre acceso i riflettori sui molti lati oscuri del crac bancario, incarnando a pieno il ruolo pubblico del giornalista.
Non ultima la presenza istituzionale con la presenza del battagliero consigliere  regionale del Veneto Sergio Berlato, fiero di essersi sempre battuto contro i sistemi di potere sfidandolo a viso aperto. Come questo non di meno è Elio Lannutti, fondatore e presidente onorario dell’Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari, Finanziari, Assicurativi) che oggi, in qualità di senatore del M5S è firmatario del progetto di Legge contro le liti temerarie, che affronta il delicato problema del risarcimento chiesto ai giornalisti nei casi di diffamazione a mezzo stampa.
Un convegno di tre ore, interrotto solo dagli applausi di un pubblico presente che ha tenacemente ascoltato gli interventi dei relatori, al termine del quale, ha incoraggiato VicenzaPiù ed i giornalisti presenti nel proseguire a fare una sana informazione e chiedendo alle istituzioni maggiori controlli bancari affinché il crac che ha messo in ginocchio migliaia di famiglie italiane non abbia più a ripetersi.
Facciamo un augurio a VicenzaPiù Quotidiano Web, che nonostante le avversità incontrate, come più volte rimarcato dal direttore nel corso della serata, possa andare avanti nel prosieguo delle battaglie quotidiane a sostegno del territorio e soprattutto della libera informazione, senza vincoli o veti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE