Sei qui:  / Articoli / Turchia, Cristina Cattafesta libera. La soddisfazione di Articolo 21

Turchia, Cristina Cattafesta libera. La soddisfazione di Articolo 21

 

Cristina Cattafesta, fermata in Turchia lo scorso 24 giugno, è stata rilasciata ed è ripartita per l’Italia.

Lo ha reso noto  la Farnesina con un comunicato in cui manifesta la soddisfazione per l’esito positivo della vicenda “possibile anche grazie al personale interessamento del Ministro Enzo Moavero Milanesi, al quale avevano fatto appello i familiari della connazionale, e all’incisiva azione di sensibilizzazione svolta a livello locale dalla nostra Ambasciata ad Ankara, in stretto raccordo con la Farnesina”.

Articolo 21, insieme alla famiglia di Cristina Cattafesta e all’avvocato Alessandra Ballerini che li ha seguiti, esulta per la notizia del suo rilascio dopo i giorni di apprensione seguiti al fermo in Turchia lo scorso 24 giugno.

I familiari, il Cisda (Coordinamento italiano a sostegno delle donne afghane, ndr) e l’avvocato Ballerini ringraziano la Farnesina, l’ambasciata italiana e i legali in Turchia per il prezioso impegno, la presidenza della Camera, i parlamentari europei e italiani e tutte le persone che si sono adoperate in stretta collaborazione con la famiglia e i legali per la liberazione di Cristina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE