Sei qui:  / Opinioni / Siria. I missili il vero danno non l’hanno causato ad Assad, ma all’ONU

Siria. I missili il vero danno non l’hanno causato ad Assad, ma all’ONU

 

I missili sulla Siria il vero danno non l’hanno causato ad Assad, ma all’ONU.
Delegittimata dall’ennesimo intervento militare non autorizzato, il palazzo di vetro si vede ancora una volta ridimensionato a Organizzazione Non Utile. Sia quando emette risoluzioni spesso ignorate; sia quando condanna inutilmente aggressioni unilaterali; sia, infine, quando non riesce nemmeno a pronunciarsi, bloccata dal diritto di veto delle potenze che fanno parte in modo permanente del Consiglio di Sicurezza, per diritto di vittoria nella seconda  guerra mondiale. Cioè, in base ad un evento che risale a oltre 70 fa.

Ormai l’ascendente dell’ONU è limitato ai piccoli stati, ma le grandi potenze la ignorano. E se si innervosiscono per qualche decisione percepita come affronto di sovranità, si riservano pure il diritto di non sospendere la loro quota di adesione (vedi Usa). Ora, per il caso Siria, balbetterà qualche dichiarazione, ma sarà acqua fresca, dopo la depurazione verbale a cui ogni documento è sottoposto dagli specialisti delle superpotenze, pagati per parlare senza dire nulla e per verbalizzare l’ovvio.

La perdita di autorevolezza di questa Organizzazione è l’indicatore più inquietante della svalutazione della pace. E della necessità di ogni popolo di badare al nazionalismo in casa propria, in modo che non possa saldarsi a quello di altre nazioni. Perché poi queste comitive esuberanti finiscono sempre per passare la serata bombardando qualcuno

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE