Sei qui:  / Blog / Augusta. Il sindaco attacca ancora il cronista su Facebook

Augusta. Il sindaco attacca ancora il cronista su Facebook

 

Cettina Di Pietro non fa il nome di Maurizio Ciccarello ma il riferimento al suo articolo sulle parcelle ai professionisti è evidente

Dopo l’attacco al giornalista de LaNota7.it, Maurizio Ciccarello, (leggi) durante la seduta del 6 dicembre 2016 del Consiglio comunale, con frasi che l’Ordine dei Giornalisti della Sicilia considera “velate minacce di querela”, Cettina di Pietro, il sindaco di Augusta (Siracusa),  ha proseguito su Facebook la sua querelle contro i giornalisti.

Il giorno dopo, dal suo profilo Facebook, ha scritto: “Non vorrei mai denunciare un giornalista e finora non l’ho fatto. (…) Tuttavia non posso non biasimare la condotta di chi travalica l’esercizio di questo diritto che trova un limite insuperabile: ‘la verità dei fatti’. E allora, non posso tollerare di essere accusata di avere ‘corsie preferenziali’  nel pagamento delle parcelle di professionisti”. (…)

Nel post il primo cittadino non dice esplicitamente con chi ce l’ha, ma il riferimento a Ciccarello appare implicito: il 6 dicembre aveva scritto un articolo (leggi) sui pagamenti del Comune di Augusta ai professionisti esterni.

Solidarietà al giornalista è stata espressa, per quanto accaduto in Consiglio,  dai componente ti dell’opposizione. Sulla vicenda sono intervenuti anche l’Unci Sicilia, che in riferimento all’episodio parla di “gogna pubblica”, e l’Ordine dei giornalisti della Sicilia che parla di “velate minacce di querela” a Ciccarello da parte del sindaco.

Ossigeno esprime solidarietà a Maurizio Ciccarello. I cronisti hanno il diritto di raccontare i fatti di interesse pubblico, soprattutto quelli che riguardano il comportamento dei pubblici amministratori.

RDM

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE