Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Esteri / Iniziative Articolo21 / “No bavaglio in Turchia”. Fnsi, Usigrai e Articolo21 il 21 gennaio davanti all’ambasciata 

“No bavaglio in Turchia”. Fnsi, Usigrai e Articolo21 il 21 gennaio davanti all’ambasciata 

 

Dopo la lettera dal carcere di Can Dundar, direttore del quotidiano turco Cumhuriyet agli arresti da oltre 40 giorni, la Federazione nazionale della stampa italiana e Usigrai, insieme ad Articolo 21,  Reporter Senza Frontiere e Amnesty International Italia, organizzano per giovedì 21 gennaio 2016, dalle 11 alle 13, un presidio davanti all’ambasciata di Turchia a Roma per manifestare contro i ripetuti tentativi del governo del premier Recep Tayyip Erdoğan di limitare la libertà di espressione dei cittadini turchi e imporre il bavaglio alla stampa nazionale e ai corrispondenti dei media internazionali che operano nel Paese.

La manifestazione si terrà in concomitanza con la nuova udienza del processo che vede imputata ad Ankara la giornalista del quotidiano Cumhuriyet Ceyda Karan, “rea” di aver ripubblicato le vignette di Charlie Hebdo sul suo giornale. Nel pomeriggio i rappresentanti dei giornalisti italiani saranno ricevuti dalla segreteria del ministero degli Esteri per illustrare le ragioni dell’iniziativa e chiedere al governo italiano una risposta al grido di allarme lanciato da Can Dundar.

Al presidio hanno già aderito l’Associazione Stampa Romana e le Associazioni regionali di stampa. L’elenco delle nuove adesioni sarà disponibile sul sito internet della Federazione nazionale della stampa all’indirizzo www.fnsi.it.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE