Sei qui:  / Opinioni / Asfaltata la Costituzione

Asfaltata la Costituzione

 

Si invertono i ruoli: il Governo farà le leggi e una Camera le ratificherà (e alla svelta). Il Senato diventa il club esclusivo (perché esclude gli elettori dalla votazione dei senatori)  di personaggi secondari nelle Regioni, in cerca di velluti (e  immunità).
Il Paese è più semplice, esulta Renzi.
Certo, più il potere si concentra, più è semplice gestirlo.
Più gli elettori sono semplici, più è facile raggirarli.

E i dissidenti del PD? Annegati quasi tutti nei penultimatum.
E gli irriducibili del M5S? Ridotti all’assenteismo critico da conati di purezza.
Chi dovrà difendere la Carta?  Ancora noi cittadini.
Senza rappresentanza, ma non senza resistenza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE