Sei qui:  / Articoli / Informazione / Iniziative Articolo21 / Interni / Solidarietà a Lirio Abbate per minacce di Carminati. Informazione presidio di legalitàArt.21 premia Abbate sabato 13 dicembre

Solidarietà a Lirio Abbate per minacce di Carminati. Informazione presidio di legalitàArt.21 premia Abbate sabato 13 dicembre

 

Le notizie che trapelano dall’inchiesta sulla cosiddetta “Mafia Capitale” confermano quanto un’informazione libera,capace di entrare sui fatti che incidono sulla vita comunitaria e pubblica, sia un insostituibile presidio di legalità democratica. Quando uno dei principali accusati dell’inchiesta, Massimo Carminati, se la prende con durezza gravemente minacciosa contro il giornalista Lirio Abbate dell’Espresso per una sua inchiesta che, già nel 2012, mette in luce punti neri sull’attività del presunto boss, riconosce che questo genere di informazione è un ostacolo alle scorrerie e alle infiltrazioni spregiudicate  o malavitose nei meandri  degli affari oscuri; addirittura un pericolo più grande dell’attività di repressione delle forze e della giustizia istituzionalmente chiamate a sgominare e punire il crimine.
Lirio Abbate da anni lavora con serietà e rigore sulla frontiera dell’informazione intesa come bene pubblico, che nulla tace di quel sa sulle mafie, ha ricevuto in questi anni e anche recentissimamente gravissime minacce dai mondi delle mafia e della malavita organizzata. Lui e le testate che ne hanno pubblicato e ne pubblicano i servizi giornalistici debbono sentire accanto il sostegno della moltitudine dei cittadini  e onesti. A Lirio Abbate il sostegno, la vicinanza e la solidarietà della Federazione Nazionale della Stampa, con l’auspicio che le verità giudiziarie consentano anche di fare giustizia della tante minacce ricevute che lo costringono a una vita sotto scorta, in una condizione di tutela doverosa, un prezzo ancora troppo alto per la vita dei cittadini onesti e per un Paese da liberare dalla prepotenza e dalla violenza del crimine.

Articolo21 consegnerà sabato 13 dicembre nel corso della sua assemblea nazionale presso la Fnsi alle ore 17 un premio speciale a Lirio Abbate,  giornalista che da tempo denuncia la presenza di una piovra tutta romana. Sotto scorta per le minacce di morte subite ha svelato coraggiosamente gli intrecci tra politica, affari e criminalità organizzata, nella Capitale e non solo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE