Sei qui:  / Blog / Funerali di Stato, ravvedimento postumo

Funerali di Stato, ravvedimento postumo

 

Tg di mercoledì 9 ottobre – I Tg Rai e Tg5 aprono su Lampedusa, nel giorno della visita dell’Europa al suo estremo lembo meridionale. Le contestazioni a Letta e Barroso, ma anche le scuse del premier italiano e la notizia “storica” dei funerali di Stato per le più di trecento vittime dell’isola dei Conigli, sono abbondantemente riprese da tutte le testate. Ottimo stasera il servizio di TGLa7, che evidenzia come l’apertura di Letta alla revisione della Bossi-Fini sia stata dribblata da Alfano. In un mini editoriale a braccio Enrico Mentana chiosa i collegamenti dall’isola con alcune considerazioni sulle contraddizioni della normativa vigente, e sulla condizione schizzata dei profughi-sopravvissuti che per la legge italiana sono dei clandestini da processare. Tg 2 fa in tempo a confermare che nel cdm di serata è stata prolungata la durata dei permessi di soggiorno per i richiedenti asilo.
L’altro piatto di portata della serata dell’informazione è lo scontro durissimo tra M5S e Quirinale che ha seguito il messaggio  di Napolitano al Parlamento per la valutazione di misure di clemenza , amnistia e indulto, per ovviare al dramma carcerario. Il tema è apertura per TGLa7 che sottolinea come il livello dello scontro in atto non abbia precedenti. Mentana fa intervenire, da posizioni opposte, Giachetti del Pd e Travaglio di M5S. Quello che abbiamo appena scritto non è un lapsus, ma una valutazione di fatto. Il vicedirettore de Il Fatto Quotidiano nel suo intervento assume infatti tonalità analoghe a quelle che Sallusti incarna quando parla di Berlusconi e del Pdl: totale aderenza alle posizioni di Grillo, così come avviene per l’appiattimento su quelle del Cav. L’unica differenza è che nel caso del Giornale vengono eseguite le disposizioni di Arcore, mentre è difficile stabilire se è  Grillo  a suggestionare Il Fatto, o piuttosto il contrario. Il risultato comunque non cambia: Napolitano è il birillo da abbattere …

LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE