Sei qui:  / News / Par condicio: Giulietti, non tutti i tg sono parziali

Par condicio: Giulietti, non tutti i tg sono parziali

 

“Non troviamo giusto che tutte le reti e tutti i tg siano accusati di parzialità o di essere al servizio del conflitto di interessi o dei governi di turno. Le situazioni non sono affatto uguali ed esistono redazioni e direttori che hanno sempre manifestato equilibrio e ricerca della pluralità delle voci, nel pubblico e nel privato, nazionale e locale”. Lo afferma in una nota il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti.

“Per queste ragioni , riprendendo anche una proposta del professor Nicola D’ Angelo già componente dell’Agcom, sarebbe utile che l’Autoritá di garanzia medesima e la stessa commissione di vigilanza dessero l’indicazione che ciascun tg, durante la campagna elettorale, a cadenza settimanale, fornisse agli ascoltatori un breve estratto dei dati relativi alla testata. In questo modo ciascun cittadino, in modo trasparente e pubblico, sarebbe messo a conoscenza delle scelte di ciascun tg, alcuni dei quali non hanno e non avranno bisogno di richiami perché, da sempre, cercano di dare spazio a tutti i punti di vista. Naturalmente una simile scelta potrebbe essere compiuta a prescindere da qualsiasi indicazione o direttiva da pare delle Autorità di garanzia”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE