Sei qui:  / News / Sabato 30 giugno a Fossano il seminario “Lavoro in sicurezza”

Sabato 30 giugno a Fossano il seminario “Lavoro in sicurezza”

 

Cinque anni fa, il 16 luglio del 2007, a Fossano, in provincia di Cuneo, nell’esplosione del Molino Cordero hanno perso la vita cinque lavoratori: Valerio Anchino, Marino Barale, Antonio Cavicchioli, Massimiliano Manuello, Mario Ricca. Anche quest’anno, nel quinto anniversario del disastro, Sicurezza e Lavoro vuole ricordare la tragedia che ha colpito cinque famiglie e un’intera comunità con una serie di iniziative.

Insieme a Comune di Fossano, Provincia di Cuneo, Regione Piemonte, Pastorale Sociale e del Lavoro – Diocesi di Cuneo e Fossano, Acli Cuneo e Associazione 16 luglio, Inail, Spresal, Col diretti, Scuola Edile Cuneo e sindacati, sabato 30 giugno, dalle ore 15.00 saremo a Fossano, al Castello degli Acaja, in piazza Castello, per il seminario “Lavoro in sicurezza”.

Interverranno, oltre al sindaco di Fossano Francesco Balocco e a rappresentanti di Regione Piemonte e Provincia di Cuneo, il direttore dell’Ufficio Regionale Pastorale Sociale e del lavoro don Daniele Bortolussi, il direttore della rivista Sicurezza e Lavoro Massimiliano Quirico, il direttore Inail Cuneo Aldo Pensa, il direttore della Scuola Edile Cuneo Filippo Manti, il direttore dello stabilimento “Michelin” di Fossano Roberto Bresciano, il direttore Epaca Coldiretti Cuneo Roberto Bianco, rappresentanti di sindacati, Spresal, ecc.

Seguiranno un dibattito (ore 17.00) coordinato dal direttore de La Fedeltà e L’Unione Monregalese Corrado Avagnina e un rinfresco (ore 18.00). Alle ore 18.30, il vescovo di Cuneo monsignor Giuseppe Cavallotto celebrerà una Santa Messa in memoria delle vittime sul lavoro presso la Cattedrale di Fossano.

In apertura del convegno, alle ore 15.00, al Castello degli Acaja verrà inaugurata la mostra “L’Italia che muore al lavoro realizzata da Sicurezza e Lavoro con Regione Piemonte, Inail, Museo nazionale del Cinema e festival CinemAmbiente: testi e fotografie sulle tragedie sul lavoro in Italia (tra cui quella del Molino Cordero), accompagnati dalla proiezioni dei filmati “Sicurezza si può”. Per info visite e allestimenti in altre città, contattare “Sicurezza e Lavoro”. Ingresso gratuito.

L’esposizione rimarrà aperta al pubblico al Castello degli Acaja tutti i giorni fino a martedì 3 luglio, con orario 9.00-12.00 e 14.00-18.00.

Da mercoledì 4 luglio, la mostra sarà allestita presso la Chiesa sconsacrata di San Giuseppe, in via Torino angolo via Paglieri (con orario continuato dalle 9.00 alle 18.00, ingresso gratuito), fino a lunedì 16 luglio compreso, giorno dell’anniversario della tragedia, quando alle ore 17.00 negli stessi spazi sono previsti un dibattito, moderato dal direttore della rivista Sicurezza e Lavoro Massimiliano Quirico, e una cerimonia di commemorazione davanti al monumento alle vittime del Molino, posto a pochi metri dalla Chiesa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE